You are here: Home Decennale
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Search
DONA CON AMORE

DONA CON AMORE

JA slide show
Il video della speranza
Come contribuire
I centri della sofferenza
L'angolo del presidente

Decennale

E-mail Stampa

Sembra ieri che , nella piazzetta dell’oratorio mia moglie mi faceva conoscere un sacerdote africano,nero come l’ebano,con un splendido sorriso ,che faceva risaltare in modo particolare i suoi bianchissimi denti.

Aveva chiesto lui di conoscermi ed io ero andato puntuale,con mia moglie all’appuntamento. Era ospite del gruppo di “Rinnovamento nello Spirito” di Volpiano.

Mi parlò del suo paese,il Togo,descrivendo minuziosamente la drammatica situazione nella quale si trovavano gli abitanti della foresta….che lui conosceva bene in quanto,la stessa confinava con il seminario che lui aveva frequentato.

pozzangheravillaggio

Mi parlò di bambini che si perdevano nella foresta e che lui aveva salvato portandoli da sua madre a Lomè, la capitale del Togo. Prima di partire per venire in Italia ne aveva già salvati una decina e aveva maturato l’idea di costruire un piccolo villaggio nel centro della foresta per aiutare quella povera gente

Mi guardò  con quello sguardo pieno di speranza e senza esitazione decisi di aiutarlo.

Ne parlai con mia moglie, con i figli e ci trovammo subito d’accordo,fu poi la volta dell’incontro con le persone del gruppo di preghera,che diedero immediatamente la loro piena solidarietà….e fu così che il 17 / O1 / 2001, nello studio del notaio Forni, dodici di noi costituirono l’associazione“DONA CON AMORE”.

Nessuno di noi avrebbe mai pensato che dieci anni dopo, un villaggio dotato di scuole,di un piccolo ospedale di 16 vani,di case d’accoglienza,di dormitori ,di acqua e di energia elettrica ,avrebbe ospitato c/a 1000 persone nel centro della foresta,dove oggi ragazzi/e ,docenti,cuoche,medico e infermiere vivono una realtà che neanche il più ottimista di noi avrebbe mai potuto immaginare…..Un sogno apparentemente impossibile ….Si era trasformato in una splendida realta’.

Una goccia dopo l’altra,dei genitori adottivi e dei donatori ,hanno riempito il bicchiere della solidarietà.

Senza aiuti pubblici ….solo con il cuore e il calore della gente…il resto l’ha fatto la Divina Provvidenza…

Ancora grazie a tutti coloro i quali ci sono vicini….Ora quei bambini sanno che il loro futuro è più roseo e pieno di speranze.…..Per cui vi invitiamo ad aggiungervi a noi a vivere questa splendida avventura.

Paolo Granero…

 

il viaggio della vita

Sono ormai dieci anni di avventura, di vita vissuta con i più bisognosi sconosciuti dell’Africa, piccoli bambini senza voce , poverissimi, abbandonati, orfani, famiglie disgraziate e senza futuro. Prima Ci siamo  preoccupati di sfamarli, poi di istruirli; costruendo pozzi d’acqua, impianti elettrici, scuole, ospedale, dormitori, orfanotrofi… la lista è lunga. Tante cose sono state fatte in modo miracoloso, tante altre rimangono ancora da fare.


Aperti a questo lembo di terra che si chiama Togo, che ha la sua storia, con la sua identità ben precisa in questa Africa, dal grande cuore, la nostra associazione , con l’opera preziosa dei nostri volontari , ha  sanato tante piaghe che questa odierna società non pensa a curare.
A tutti i nostri volontari con generosità e disponibilità, un cuore pieno di amore, una mano tesa verso gli altri, una sguardo attento ai deboli, siete stati tutti, durante 10 anni, come un guardiano attento alle grida di sconforto di queste migliaia di bambini togolesi che vogliono solo sbocciare. 
Unisciti a noi !!!!!